venerdì 16 settembre 2016

IL GALLO D'ORO "The Golden Cockerel" (Danza della regina - Coro degli schiavi) - Rimsky-Korsakov




IL GALLO D'ORO 
Danza della regina 
Coro degli schiavi

Nikolay Rimsky-Korsakov


Il gallo d'oro è l'ultima opera lirica di Rimsky-Korsakov, scritta negli anni 1906-07 ispirandosi ad un altro racconto di Pushkin il cui protagonista è lo zar Dodon. 

La storia inizia con lo zar che, nella sala del trono, consulta i consiglieri sul modo migliore di evitare la guerra. Tra le varie proposte prevale il consiglio dell'astrologo, che offre un gallo magico capace di avvertire i pericoli a distanza. Durante la notte il gallo lancia l'allarme e lo zar parte per la guerra. In una tenda, Dodon incontra la regina di Semakha che lo seduce. Tornati a Mosca per le nozze,l'astrologo chiede la regina come ricompensa per il gallo. Lo zar lo uccide, ma quando si avvicina alla regina essa lo respinge e il gallo lo becca a morte sul cranio. 

In questa trama le autorità governative lessero un velato attacco alla figura dello zar e misero al bando l'opera.

Rimsky-Korsakov morì prima della sua rappresentazione




* * *



La regina di Semakha fa la sua prima apparizione nella Danza della regina, in cui seduce lo zar Dodon con le sue movenze.

Il Coro degli schiavi esalta ulteriormente la ricchezza della musica, accompagnando lo zar che si accinge a portare trionfalmente a corte la regina. 

Rimsky-Korsakov in seguito rielaborò queste melodie nella celebre Suite Concerto tratta dall'opera.


VEDI ANCHE . . .





Sta......................................

giovedì 15 settembre 2016

SHEHERAZADE (Il mare e il vascello di Sinbad - Festa a Baghdad e naufragio del vascello sulle rocce) - Nikolay Rimsky-Korsakov



SHEHERAZADE 

IL MARE E IL VASCELLO DI SINBAD
FESTA A BAGHDAD E NAUFRAGIO DEL VASCELLO SULLE ROCCE

Nikolay Rimsky-Korsakov


La suite sinfonica Sheherazade è uno dei brani più amati del repertorio concertistico per la bellezza dei cromatismi e la ricchezza delle sonorità orchestrali che ne caratterizzano la musica.

Sheherazade si ispira a un gruppo di episodi tratti dalle Mille e una notte.

Il Sultano Schahriar, convinto dell'infedeltà delle donne, fa uccidere ciascuna delle sue mogli dopo la prima notte. Ma la sua nuova sposa, la Principessa Sheherazade, riesce a salvare la propria vita interessando il marito a meravigliosi racconti che gli narrò durante le 1001 notti. 

La suite si articola nei quattro movimenti tradizionali della sinfonia; ognuno di essi è un'esplorazione sonora che si riallaccia ai racconti della protagonista e trova il suo filo conduttore nel tema di Sheherazade.


Storie di mare



Il mare e il vascello di Sinbad si apre con la voce del Sultano, affidata alle note degli ottoni, e quella di Sheherazade, espressa dall'assolo di violino e di arpa. La donna narra le vicende del leggendario marinaio Sinbad e dei suoi viaggi in mare.





Festa a Baghdad e naufragio del vascello sulle rocce spazia dai colori e dall'animazione della festa alle atmosfere del mare, dove l'imbarcazione si arena infine su una roccia; ma l'ultima parola è affidata alla voce dolce e tenera di Sheherazade.


VEDI ANCHE . . .





Sta......................................

mercoledì 14 settembre 2016

 IN THE AIR TONIGHT (Nell'aria Stanotte) Phil Collins (Testo, traduzione e video)


  
 IN THE AIR TONIGHT 

Phil Collin


La canzone In the Air Tonight parla dell'astio nei confronti di un'altra persona, interpellata con un "oh, Lord", astio che fa maturare un desiderio di vendetta.
Il protagonista della canzone dice infatti che anche se dovesse trovare questa persona in difficoltà, persino in procinto di annegare non allungherebbe una mano per salvarla, perché i torti subiti non si dimenticano. Phil Collins ebbe in seguito modo di spiegare che questo "annegamento" è da intendere in senso puramente figurato. E in questa notte sente nell'aria che il momento per la resa dei conti è finalmente arrivato.


 IN THE AIR TONIGHT 

I can feel it coming in the air tonight, Oh Lord 
I've been waiting for this moment, all my life, Oh Lord 
Can you feel it coming in the air tonight, Oh Lord, Oh Lord 

Well, if you told me you were drowning 
I would not lend a hand 
I've seen your face before my friend 
But I don't know if you know who I am 
Well, I was there and I saw what you did 
I saw it with my own two eyes 
So you can wipe off the grin, I know where you've been 
It's all been a pack of lies 

And I can feel it coming in the air tonight, Oh Lord 
I've been waiting for this moment for all my life, Oh Lord 
I can feel it in the air tonight, Oh Lord, Oh Lord
And I've been waiting for this moment all my life, Oh Lord, Oh Lord 

Well I remember, I remember don't worry 
How could I ever forget, it's the first time, the last time we ever met 
But I know the reason why you keep your silence up, no you don't fool me 
The hurt doesn't show; but the pain still grows 
It's no stranger to you or me 

And I can feel it coming in the air tonight, Oh Lord...



 NELL'ARIA STANOTTE

Riesco a sentirlo venire nell'aria stanotte, oh Signore
ho aspettato questo momento per tutta la mia vita, oh Signore
riesci a sentirlo nell'aria stanotte? oh Signore, oh Signore

beh, se mi avessi detto che stavi affogando, 
non ti avrei dato alcun aiuto
ho già visto il tuo viso, amico mio, 
ma non so se tu sai chi sono io
beh, ero lì e ho visto ciò che hai fatto, 
l'ho visto con i miei stessi occhi
quindi puoi cancellare quel sorriso, 
so dove sei stato
é stata tutta una montagna di bugie

e riesco a sentirlo venire nell'aria stanotte, oh Signore
ho aspettato questo momento per tutta la mia vita, oh Signore
riesco a sentirlo venire nell'aria stanotte, oh Signore, oh Signore
ho aspettato questo momento per tutta la mia vita, oh Signore, oh Signore

beh mi ricordo, mi ricordo, non preoccuparti, 
come potrò mai dimenticare
é la prima e l'ultima volta che ci incontreremo mai
ma conosco le ragioni del tuo silenzio, oh no non mi freghi
perché la sofferenza non si mostra, 
ma il dolore continua a crescere
questo non é qualcosa di nuovo nè per me nè per te

e riesco a sentirlo venire nell'aria stanotte, oh Signore
ho aspettato questo momento per tutta la mia vita, oh Signore
riesco a sentirlo venire nell'aria stanotte, oh Signore, oh Signore
ho aspettato questo momento per tutta la mia vita, oh Signore, oh Signore


In the Air Tonight è un famoso brano musicale pop rock, inciso nel 1980 da Phil Collins (autore anche del brano) e facente parte dell'album Face Value.
Per il cantante, che all'epoca era la "voce" dei Genesis, si trattò del primo singolo da solista.
Il brano fu scritto da Phil Collins nel 1979. Ad ispirare l'artista fu la rabbia provata dopo il divorzio dalla prima moglie, Andrea Bertorelli.
Inizialmente Collins pensò di farlo incidere ai Genesis, la band di cui faceva parte, ma poi fu deciso che fosse solamente il cantante a registrare il pezzo.
Il singolo raggiunse il 2º posto delle classifiche nel Regno Unito.