lunedì 28 marzo 2016

SUITE BERGAMASQUE - CLAIR DE LUNE - Claude Debussy


SUITE BERGAMASQUE
CLAIRE DE LUNE
Claude Debussy

Il nome 'bergamasque' di questa suite in quattro parti per pianoforte, deriva da una poesia di Paul Verlaine che richiama una danza italiana del Cinquecento. 

Seppur nello spirito di un periodo storico passato, Clair de lune (Chiaro di luna) è un'evocazione della notte.

GIi accordi delicatamente in calando che accompagnano la melodia sono ripici dello stile di Debussy. 

Un interludio preannuncia il ritorno alle magiche atmosfere silenziose rischiarate dai raggi della luna. 

Questo pezzo molto popolare (composto tra il  1890-1905) ha subito molti arrangiamenti ad opera di altri compositori.





CLAIR DE LUNE
Paul Verlaine

Votre âme est un paysage choisi
Que vont charmant masques et bergamasques
Jouant du luth et dansant et quasi
Tristes sous leurs déguisements fantasques.

Tout en chantant sur le mode mineur
L'amour vainqueur et la vie opportune
Ils n'ont pas l'air de croire à leur bonheur
Et leur chanson se mêle au clair de lune,

Au calme clair de lune triste et beau,
Qui fait rêver les oiseaux dans les arbres
Et sangloter d'extase les jets d'eau,
Les grands jets d'eau sveltes parmi les marbres.


CHIARO DI LUNA

L'anima vostra è un paesaggio singolare
che ammaliando vanno maschere e bergamaschi,
suonando il liuto, e ballando, e pare
che siano tristi sotto quelle vesti fantastiche.
Benché cantando sempre sul tono minore
l'amore vincitore e la vita opportuna,
pare non credano alla loro gioia, e s'irrora
quella loro canzone di chiaro di luna.
Del calmo chiaro di luna bello e triste,
che fa sognare dentro gli alberi gli uccelli
e gli zampilli singhiozzare d'estasi,
gli alti zampilli in mezzo al marmo snelli.


VEDI ANCHE . . .

CLAUDE DEBUSSY - Vita e opere

NOCTURNES N° 2 - FÊTES - Claude Debussy

SUITE BERGAMASQUE - CLAIRE DE LUNE - Claude Debussy

PRÉLUDE À L'APRÈS-MIDI D'UN FAUNE (Preludio al pomeriggio di un fauno) - Debussy

ESTAMPES - JARDINS SOUS LA PLUIE - Claude Debussy

LA MER (The sea) - Claude Debussy






Sta.....................


Nessun commento: