giovedì 31 marzo 2016

CLAUDE DEBUSSY - Vita e opere (Life and Works)


CLAUDE DEBUSSY

Claude Debussy svolse la sua opera di compositore nella Parigi a cavallo dei due secoli, quando la capitale francese era ormai divenuta il principale centro culturale europeo.

Achille-Claude Debussy nacque il  22 agosto 1862 a Saint-Germain-en-Laye, ad ovest di Parigi. Il padre era un commerciante che, poco tempo dopo la nascita del figlio, si era trasferito nella capitale francese. Qui prese parte alla Comune del 1871, unendosi ai rivoltosi e venendo per questo incarcerato. 
Negli stessi anni il giovane Claude iniziò a prendere lezioni di piano da M.me Mauté de Fleurville, suocera del poeta Paul Verlaine, e nel 1871, fu ammesso al Conservatorio di Parigi.

Un nuovo protagonista - Debussy fu uno studente ribelle; sbalordiva i suoi insegnanti con nuove idee stravaganti sull'armonia e sulla forma. Il suo talento pero fu tale che riuscì ad aggiudicarsi i il premio di composizione più ambito: il  Prix de Rome, con annesso soggiorno a Villa Medici a Roma, ottenuto con la scena lirica L'enfant prodigue.
A Roma, dove soggiornò per due anni, conobbe Franz Liszt e assistette alla sua prima opera wagneriana. 
All'Esposizione universale di Parigi del 1889 ascoltò un gruppo di gamelan dell'isola di Giava, che lo avvicinò alla musica esotica. Questa e altre influenze plasmarono la sua stessa musica, che raggiunse la piena maturità con due opere fondamentali: il poema sinfonico Prélude à I'après-midi d'un faune del 1894 e l'opera Pelléas et Mélisande, che andò in scena nel 1902 e lo consacrò come uno dei nuovi protagonisti della scena musicale.

Un firmamento di talenti - Nei primi anni del Novecento Parigi ospitava le avanguardie pittoriche e i poeti simbolisti, mentre i Balletti russi di Diaghilev attiravano schiere di brillanti
compositori, scenografi e costumisti, danzatori e coreografi. Al centro di questo firmamento brillava Debussy, affermatosi come uno dei compositori più originali di tutti i tempi grazie al capolavoro La mer, alle sue meravigliose Images e ai Préludes per pianoforte. 
Dopo avere
divorziato dalla prima moglie, dal 1904 convisse con Emma Moyse, che avrebbe poi sposato nel 1908 e da cui ebbe una figlia, Claude-Emma (l'adorata Chou-Chou).


Debussy scrisse molte romanze per la soprano M. Vasnier. La Parigi dell'epoca era un polo di attrazione per artisti e intellettuali di ogni provenienza.



Lo scoppio della guerra - Anche la vita intellettuale parigina fu sconvolta dallo scoppio della prima guerra mondiale, nel 1914. A quell'epoca Debussy era già ammalato di cancro, ma riuscì ancora a produrre alcune composizioni notevoli, come
una serie di studi per pianoforte.
Morì nel 1918, mentre la città veniva bombardata dai cannoni tedeschi, solo pochi mesi prima della vittoria delle truppe alleate.


PRELUDIO AL SUCCESSO
1894

Debussy impiegò molto tempo ad affinare il suo stile musicale; aveva infatti già 30 anni quando completò il Prélude à I'après-midi d'un faune. Questo poema sinfonico, ispirato da una poesia di un suo amico, il poeta simbolista Stéphane Mallarmé, fu eseguito per la prima volta in pubblico a Parigi nel 1894. Debussy continuò ad apportare modifiche alla partitura anche durante le prove e sembra che la stessa esecuzione non fosse giudicata soddisfacente. 

La fama - Ciò nonostante, in quella occasione il pubblico riconobbe il  valore dell'innovazione musicale ottenuta su forma, armonia e coloritura strumentale, e chiese immediatamente il bis.
Il successo dell'opera decretò così anche la fama di Debussy.

L'erotismo del satiro - Nel 1912 il grande impresario russo Sergej Diaghilev trasformò il Prélude à l'après-midi d'un faune in un balletto, il cui coreografo e primo ballerino fu il leggendario Vaslav Nijinslky.
L'interpretazione erotica che Nijinslky offrì nella parte del fauno creò un vero e proprio scandalo. Debussy, che era molto riservato e timido, ne fu adirato e imbarazzato. In realtà l'avvenimento contribuì alla notorietà dell'opera, che rese il musicista uno tra i più celebri compositori della musica moderna e fece di questo balletto un classico della danza mondiale.


BIOGRAFIA IN BREVE

1862 - Nasce il 22 agosto, primo di cinque figli

1871 - Inizia a prendere lezioni di piano da M.me Mauté de Fleurville

1872 - All'età di 10 anni viene ammesso al Conservatorio di Parigi

1881 - Si reca in Russia a suonare il pianoforte per la baronessa Nadezhda von Meck, mecenate di Tchaikovsky

1884 - Si aggiudica il Prix de Rome per la sua scena lirica L'enfant prodigue; a Roma conosce Liszt.

1888 - Compone due pezzi per pianoforte, molto popolari: Petite suite e Deux arabesgues

1890 - Compone la Suite Bergamasque per pianoforte (che comprende Clair de lune)

1894 - Prima esecuzione del poema sinfonico Prélude à I'après-midi d'un faune

1899 - Sposa Rosalie Texier,  una sarta

1902 - Prima di Pelléas et Mélisande

1903 - Viene insignito della Legione d'Onore

1904 - Abbandona la prima moglie per E. Moyse, divorziata da un ricco banchiere

1905 - Completa i tre schizzi sinfonici, La mer, e la prima serie di lmages per pianoforte

1911 - Compone le musiche di scena per ll martirio di San Sebastiano di G. D'Annunzio

1918 - Muore a Parigi il 25 gennaio nei mesi più critici che precedono la fine della prima guerra mondiale.


VEDI ANCHE . . .

CLAUDE DEBUSSY - Vita e opere

NOCTURNES N° 2 - FÊTES - Claude Debussy

SUITE BERGAMASQUE - CLAIRE DE LUNE - Claude Debussy

PRÉLUDE À L'APRÈS-MIDI D'UN FAUNE (Preludio al pomeriggio di un fauno) - Debussy

ESTAMPES - JARDINS SOUS LA PLUIE - Claude Debussy

LA MER (The sea) - Claude Debussy






Sta.....................


Nessun commento: