martedì 17 novembre 2015

SINFONIA N° 9 - LA GRANDE (Symphony No 9 C major The Great) - Franz Schubert



   
SINFONIA N° 9 - LA GRANDE 
Franz Schubert

Franz Peter Schubert (Vienna, 31 gennaio 1797 – Vienna, 19 novembre 1828) è stato un compositore e pianista austriaco di musica classico-romantica.

Da sempre conosciuta come Sinfonia in Do maggiore 'La Grande', questo capolavoro di Schubert, come tutte le altre sinfonie, non fu mai eseguito in pubblico finché il compositore fu in vita.

Nel 1825 Schubert, nonostante fosse già malato di sifilide, godette di un lungo periodo di stabilità. Con profondo entusiasmo partì per una vacanza nelle montagne austriache con il suo grande amico Vogl. 
A Bad Gastein, città termale in cui Vogl si recò per curare l'artrite che lo affliggeva, Schubert iniziò a lavorare su una sinfonia che poi si credette fosse andata perduta.
Successivamente fu dimostrato che la sinfonia 'perduta' del 1825 era in realtà un primo abbozzo della Sinfonia n. 9, completata poi nel marzo del 1828.




Divina lunghezza

Questa Sinfonia in Do maggiore è chiamata 'La Grande' per distinguerla dalla Sinfonia in Do maggiore  'La piccola' (n. 6).' 

'La Grande' è un'opera molto vasta e corposa, della durata di circa un ora. Subito dopo la sua pubblicazione, l'orchestra della 'Società degli Amici' di Vienna la suonò in prova, ma la ritenne ineseguibile.
Lo spartito fu dimenticato fino a quando Robert Schumann lo ritrovò nel 1839 e si proclamò entusiasta della sua "divina lunghezza". In quello stesso anno fu Felix Mendelssohn a dirigere con grande successo la sua rappresentazione a Lipsia.



Nessun commento: