martedì 1 settembre 2015

Mr TAMBOURINE MAN - Bob Dylan (Testo, traduzione e video)

Bob Dylan


Mr TAMBOURINE MAN

Hey mister tambourine
play a song for me
I'm not sleepy and
there is no place I'm going to
hey mister tambourine man
play a song for me
in the jingle jangle morning
I'll come following you

though I know that evening's empire
has returned into sand
vanished from my hand
left me blindly here to stand
but still not sleeping
my weariness amazes me
I'm branded on my feet
I have no one to meet
and the ancient empty streets
too dead for dreaming

take me on a trip upon
your magic swirling ship
my senses have been stripped
my hands can't feel to grip
my toes too numb to step
wait only for my bootheels
to be wandering
I'm ready to go anywhere
I'm ready for to fade
into my own parade
cast your dancing spell my way
I promise to go under it

though you might hear laughing
spinning swinging madly across the sun
it's not aimed at anyone
it's just escaping on the run

and but for the sky
there are no fences facing
and if you hear vague traces
of skipping reels oI rhyme
to your tambourine in time
it's just a ragged clown behind
I wouldn't pay it any mind
it's just a shadow you're seeing
that he's chasing

then take me disappearing
through the smoke rings of my mind
down the foggy ruins of time
far past the frozen leaves
the haunted frightened trees
out to the windy beach
far from the twisted reach
of crazy sorrow
yes to dance beneath the diamond sky
with one hand waving free
silhouetted by the sea
circled by the circus sands
with all memory and fate
driven deep beneath the waves
let me forget about today until tomorrow

hey mister tambourine man
play a song for me
I'm not sleepy and
there is no place I'm going to
hey mister tambourine man
play a song for me
in the jingle jangle morning
I'll come following you





MISTER TAMBOURINE

Ehi mister tambourine
suona una canzone per me
non ho sonno
e non ho un posto dove andare
ehi mister tambourine
suona una canzone per me
nel tintinnare del mattino
camminerò con te

sebbene sappia che l'impero della sera
è ritornato nella sabbia
svanito dalla mia mano
lasciandomi in piedi accecato
ma ancora senza sonno
la mia stanchezza mi sorprende
i miei piedi sono segnati
non ho nessuno da incontrare
e le antiche strade vuote
troppo morte per sognare

portami in viaggio sulla
tua nave magica ondeggiante
i miei sensi sono denudati
le mie mani non sentono la presa
i piedi insensibili per camminare
aspettano soltanto che i tacchi
incomincino a vagare
sono pronto ad andare ovunque
sono pronto a svanire
nella parata di me stesso
getta verso di me il tuo incantesimo di danza
io mi sottoporò

anche se sentirai risate
rotolare ondeggiando pazze verso il sole
non sono rivolte a nessuno
fuggono semplicemente corrono
ed eccetto per iI cielo
non hanno barriere davanti
e se senti confuse tracce
di brandelli di rime saltellanti
al tempo del tuo tamburello
non hanno dietro che un clown lacero
non gli presterei attenzione
è solo un'ombra quella che vedi
che lui sta inseguendo

allora portami scomparendo
attraverso gli anelli di fumo della mia mente
giù per le rovine nebbiose del tempo
lontano oltre le foglie gelate
gli alberi incantati spaventati
fuori sulla spiaggia ventosa
lontano dalla portata contorta
del dolore senza senso
sì danzare sotto il cielo di diamante
con una mano libera ondeggiante
stagliato contro il mare
circondato dall'anfiteatro di sabbia
con tutti i ricordi e il fato
seppelliti profondi sotto le onde
fammi dimenticare l'oggi fino a domani

ehi mister tambourine
suona una canzone per me
non ho sonno
e non ho un posto dove andare
ehi mister tambourine
suona una canzone per me
nel tintinnare del mattino
camminerò con te.




   
Mr. Tambourine Man è una canzone folk scritta da Bob Dylan nel 1964 e inclusa nel suo quinto album Bringing It All Back Home. È considerato uno dei brani fondamentali della musica rock degli anni sessanta.

Nello stesso anno in cui fu pubblicata, la canzone fu portata al successo raggiungendo la prima posizione nella Billboard Hot 100 e nella UK Singles Chart per due settimane, in una originale versione a tempo di folk-rock, dal gruppo dei Byrds che, dopo la distribuzione in singolo a 45 giri, la inserirono nel loro primo long playing, integrato con altri motivi dello stesso Dylan (All I Really Want To Do, Spanish Harlem Incident e Chimes Of Freedom).

La canzone decretò, al contempo, il successo presso il grande pubblico tanto per Bob Dylan quanto per il gruppo californiano che, per l'incisione della propria versione del brano, si sarebbe peraltro avvalso non degli elementi della formazione originaria al completo ma di un gruppo di sessionman professionalmente collaudati - fra cui Leon Russell e Hal Blaine - e ritenuti più affidabili sul piano puramente tecnico.

Il motivo figura nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone e, nella versione contenuta nell'album dei Byrds, in quella dei 500 migliori album, sempre secondo la rivista Rolling Stone.






Sta ...forever ....


Nessun commento: