mercoledì 11 febbraio 2015

APOLLO MUSAGETE (Apollon musagète) - Igor Stravinskij

APOLLO MUSAGETE 
Igor Stravinskij

Personaggi

Apollo, le tre muse: Calliope, Polimnia e Tersicore, Leto e le due dee.

Tema

Apollo musagete (guida delle muse) istruisce e conduce le muse al Monte Parnasso.


Quadro primo

Prologo: La nascita di Apollo


Quadro secondo

Prima variazione di Apollo
Pas d'action (Apollo e le tre muse)
Variazione di Calliope
Variazione di Polimnia
Variazione di Tersicore
Seconda variazione di Apollo
Pas de deux (Apollo e Tersicore)
Coda
Apoteosi



Igor Stravinskij cominciò la composizione di Apollo musagete nel luglio 1927 quando la mecenate americana Elizabeth Sprague Coolidge gli commissionò una composizione su soggetto libero per il Festival di Musica Contemporanea.
Stravinskij limitò l'organico strumentale all'orchestra d'archi.

Il balletto Apollo musagete del 1927 appartiene al periodo neoclassico di Stravinskij.
Nell'età classica Apollo era il Dio del sole e da lui dipendevano le muse. La musica è stata concepita da Stravinskij per essere eseguita dalle tonalità morbide di un'orchestra d'archi e modellata sugli eleganti balletti che venivano rappresentati alla corte francese di Luigi XIV I titoli stessi delle varie danze sono ispirati alla classicità.

Il Prologo: Nascita di Apollo presenta sonorità limpide ed essenziali, intrise di una percepibile solennità, mentre la Coda: Apollo e le Muse  è un pezzo più vivace per violino.
Infine, l'Apoteosi riprende in uno sviluppo maggiormente celebrativo una delle melodie già udite in precedenza.


Il soggetto

A Delo, un'isola dell'Egeo, Leto dà alla luce Apollo, figlio di Zeus. Il dio appena nato è già adulto, si libera delle bende strette che lo fasciano e prende in dono un liuto offertogli da due dee, simbolo della sua futura grandezza musicale. Apollo suona e danza e istruisce le tre muse Calliope, Polimnia e Tersicore, ciascuna nell’arte che rappresenta e diviene il loro maestro. A Calliope, dea della poesia, dona una tavoletta, a Polimnia, dea della mimica, dona una maschera, e a Tersicore, dea del canto e della danza, dona una lira. Tersicore sarà la sola ad ottenere le lodi di Apollo che la condurrà assieme alle altre due muse al Monte Parnasso separandosi così definitivamente dalla madre Leto.


VEDI ANCHE . . .





Nessun commento: