martedì 9 dicembre 2014

FIDELIO - Overture 'Leonore' Nº 3 Op. 72 A - Beethoven


Ouverture 'Leonore' N° 3 - Op. 72A

Ludwig van Beethoven compose quattro ouverture per la sua unica opera completa, Fidelio o l'Amor coniugale. Nella sua forma originaria l'opera intera doveva chiamarsi Leonore e, seppur non particolarmente amata dal compositore, questa ouverture riassume lo stile dell'intera opera. 

Fidelio è l'unico lavoro teatrale realizzato di Beethoven.

Venne composto dall'autore al culmine della propria esperienza e maturità artistica e rivela nella sua originalità tutto lo stile tipico del genio creativo beethoveniano.

Nel 1804 il compositore rimase affascinato da Léonore di Jean-Nicolas Bouilly.

Tuttavia la prima versione del Singspiel, presentata il 20 novembre 1805 al Theater an der Wien con il titolo Fidelio, oder die eheliche Liebe (Op. 72) (Fidelio o l’amor coniugale), non incontrò il favore del pubblico tanto che Beethoven fu costretto a ritirare l'opera.


.
  
Le pacate sequenze iniziali evocano un senso di attesa e, dopo un cupo passaggio, la melodia del flauto, ripresa dagli archi, introduce la sezione principale e il trionfo del bene sul male. 

Leonore, moglie di Florestano ingiustamente incarcerato, si è travestita da uomo per salvarlo e gli squilli delle trombe accompagnano il momento in cui la donna riesce nel suo intento. 



Nessun commento: