venerdì 2 maggio 2014

SON CIECO - Canto popolare e di protesta


  
SON CIECO

Son cieco e mi vedete:
devo chieder la carità;
ho quattro figli, piangono,
del pane non ho da dar.
Ho quattro figli, piangono,
del pane non ho da dar

Noi anderemo a Roma
davanti al papa e al re,
noi grideremo ai potenti
che la miseria c'è.
Noi grideremo ai potenti
che la miseria c'è.

E per le vie di Roma
la bandiera vogliamo portar:
sventola la bandiera,
il socialismo trionferà.
Sventola la bandiera,
il socialismo trionferà.


-

Risale probabilmente al 1909-10 questo canto patriotico ancora oggi molto conosciuto, di aurore anonimo, raccolto da Ernesto De Martino Alfonsine (Ravenna) nel 1951. 
Deriva probabilmente da un canto non politico, più antico.
Testo o e musica sono nel volume I canti popolari italiani, di R. Leydi.

Esecuzioni: Sandra Mantovani in Canti e inni socialisti....,  Avanti popolo alla riscossa..., Gruppo padano di Piadena in  Le canzoni di "Bella ciao"

Sta..............


Nessun commento: