martedì 1 aprile 2014

G - GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI (G - Glossary of Musical Terms)



  
GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


G - Nella notazione alfabetica in uso nei paesi anglosassoni indica la nota e la tonalità di SOL. 

GAGLIARDA - Vivace danza del XVI secolo in tempo ternario. Originaria dell'Italia divenne assai popolare in Inghilterra. 

GALANTE (stile) - Stile compositivo affermatosi in Europa tra il 1740 e il 1770, nel momento di passaggio tra il Barocco e il Classicismo). Caratterizzato da sonorità piacevoli affidate alla grazia della melodia accompagnata è superato da compositori come Haydn e Mozart. Vedi anche Rococò. 

GAVOTTA - Movimento della suite classica. E’ in tempo binario, talvolta in quattro quarti, come la danza francese da cui ha origine la forma musicale.

GIGA - Danza popolare di origine inglese, accolta con successo nelle corti europee del '600 e del '700. Per il suo carattere vivace entra come brano conclusivo della suite. Nella suite strumentale, generalmente indica il tempo veloce finale.

GLASSARMONICA (armonica a bicchieri) - Strumento idiofono a frizione costituito da una serie di coppe di vetro semisferiche di diametro  decrescente collocate su un semiasse rotante azionato da un pedale: l’esecutore sfiora con le  dita inumidite i bordi delle coppe. 


GLEE - Composizione tipicamente inglese per coro senza accompagnamento strumentale, con andamento a blocchi di accordi. 


GLISSANDO  o glissato (dal francese glisser, "slittare, scivolare") - Consiste nell'innalzamento o nell'abbassamento costante e progressivo dell'altezza di un suono, ottenuto a seconda dei vari strumenti in diversa maniera. È sinonimo più utilizzato di "strisciando". Il glissando propriamente detto è quello che può produrre la voce umana (in tal caso spesso si utilizza il termine portamento), uno strumento ad arco come il violino (in questo caso si esegue una sorta di portamento strisciando il dito sulla corda) o il trombone a coulisse; in tutti questi casi, infatti, non si percepisce il passaggio fra le note perché la transizione avviene senza soluzione di continuità. Spesso, però, il termine glissando si applica anche ad alcuni effetti che vi si avvicinano (con una serie di suoni ravvicinati ma discreti anziché continui), come quelli ottenibili con gli strumenti a tastiera, con la maggior parte degli ottoni, con l'arpa e con i cordofoni a tasto.

GLOCKENSPIEL - Strumento idiofono a percussione costituito da una serie di sbarrette di acciaio ordinate secondo i tasti del  pianoforte e percosse con due bacchette di legno. 

GLORIA -  Seconda parte della messa cantata. 

GONG - Strumento idiofono a percussione consistente in un disco metallico percosso di solito con una mazza  ricoperta di feltro. 

GORGHEGGIO -  Passaggio rapida della voce che canta, specialmente nelle Arie delle opere, spesso eseguito senza parole su una sola vocale con effetti virtuosistici.

GOSPEL - Il termine può riferirsi a 2 generi musicali apparentemente affini: l'uno, strettamente legato alla musica religiosa, molto simile alla canzone corale spiritual, che emerse nelle chiese afroamericane cristiane-metodiste negli anni anni trenta; l'altro, alla musica religiosa composta diffusa e suonata successivamente da artisti di qualunque fede o etnia, soprattutto del sud degli Stati Uniti d'America, e diffusa poi nel resto del mondo. La divisione tra America nera e America bianca e quindi tra chiesa nera e chiesa bianca, tenne questi stili separati, ma mai in modo assoluto. Entrambi gli stili nascono da inni corali cristiani-metodisti degli afroamericani, a loro volta nati dagli antichi canti spontanei durante le giornate di lavoro della schiavitù negli Stati Uniti d'America, spesso nei campi agricoli del cotone.
Questo stile musicale spesso era (ed è tuttora) in modalità solo vs coro,cioè ad una breve frase canora, eseguita da un solo cantore (nei campi di schiavitù era cantata da un solo schiavo) si alternava la risposta di tutto il coro (all'epoca appunto, il resto degli schiavi che stavano lavorando). Mentre lo spiritual rimase più semplice a livello musicale, il gospel si raffinò e si arricchì nel tempo, con l'aggiunta di basi ritmiche del blues e del rhythm and blues, e si diffuse marcatamente in tutto il mondo occidentale. Nel gospel, alcuni artisti (ad esempio Mahalia Jackson) si limitano ad apparire e rimanere in contesti puramente religiosi di ispirazione spiritual e di argomento cristiano.
Il termine gospel, in inglese, significa Vangelo, letteralmente buona novella: i testi infatti, si ispirano alla Bibbia (soprattutto il libro dei Salmi). Altre correnti gospel invece si esibiscono in contesti più laici, come ad esempio il Golden Gate Quartet o Clara Ward che, ad esempio, cantano anche nei night club. La maggior parte degli artisti, come i Jordanaires, Al Green e Solomon Burke tende a suonare in entrambi i contesti, dove è frequente che includano un pezzo religioso in una performance secolare, sebbene non succeda quasi mai il contrario.

GRADO - Termine con il quale si indicano le singole note che costituiscono una scala diatonica. Nella teoria tonale ciascun grado è indicato da un numero romano (da I a VII): il primo grado (I) corrisponde alla tonica (o fondamentale) il secondo (II) alla sopratonica, il terzo (III) alla mediante (o caratteristica) il quarto (IV) alla sottodominante; il quinto (V) alla dominante; il sesto (VI) alla sopradominante; il settimo alla sensibile. La distanza tra un grado e l'altro viene detta intervallo.

GREGORIANO (Canto) - Repertorio di musiche liturgiche fissato da Papa Gregorio nel VI secolo.


GUIDONIANA (mano) - Ausilio mnemonico introdotto da Guido d'Arezzo (XI sec.): consiste nell'assegnare le diverse note ai polpastrelli e alle articolazioni delle dita.


GUIDONIANE (sillabe) - Nome sillabico delle note escogitato da Guido d'Arezzo, monaco benedettino, estraendolo dall'Inno a San Giovanni (UT queant laxis / REsonare fibris / MIra gestorum / FAmuli tuorum / SOLve polluti / LAbii reatum) per le sei note dell' esacordo. Il SI venne aggiunto in seguito, dalle iniziali Sancte Ioannes. Il metodo " tonic sol-fa " è un recente adattamento della solmisazione medievale. 


VEDI ANCHE . . .

Nessun commento: