sabato 8 febbraio 2014

PASSIONE SECONDO MATTEO (St. Matthew Passion - Matthäuspassion) - Johann Sebastian Bach


Passione secondo Matteo
Johann Sebastian Bach
Numero d'opera - BWV 244
Epoca di composizione - 1727
Prima esecuzione 11 aprile 1727
Organico - Per voci soliste, doppio coro e doppia orchestra


La Passione secondo Matteo è forse la più grande opera di  Johann Sebastian Bach, nella quale sublima le sue doti musicali in una sentita dichiarazione di fede. 

È la storia del tradimento e della crocifissione di Cristo secondo l'evangelista Matteo.

Traboccante di cupa tristezza, I'opera fu composta per essere rappresentata il Venerdì Santo. 

Lo svolgimento del dramma degli ultimi giorni della vita di Cristo è affidato ai solisti e al coro. 
La melodia intonata nel corale è diventata un celebre inno; attraverso di essa si esprime la reazione del coro agli eventi accaduti subito dopo che Cristo profetizzò che sarebbe stato abbandonato e tradito dai suoi apostoli, tra cui Pietro, che lo rinnegherà tre volte "prima che il gallo canti".

Il tradimento

L'aria  viene cantata subito dopo che si è avverata la profezia di Cristo. Sul volto di Pietro scorrono lacrime di vergogna e in 'Erbarme dich(Abbi pietà) echeggia la sua disperazione. 
Dopo la crocifissione il corpo di Cristo viene portato nel sepolcro; i solisti e il coro accompagnano all'unisono la sua amorevole sepoltura. 
Il coro finale  invoca Cristo morto nel sepolcro, con la preghiera che possa riposare in pace dopo l'agonia degli ultimi giorni.




Nessun commento: