giovedì 26 settembre 2013

STRUMENTI MUSICALI ELETTRONICI (Electronic musical instruments)





Gli_strumenti di questo tipo utilizzano I'elettronica per creare, amplificare o alterare i suoni.
L'ampliamento delle potenzialità di questi strumenti, dal piano all'organo fino ai sistemi musicali computerizzati, è cresciuto insieme allo sviluppo dell'ingegneria elettronica.
   










 

I_grandi esecutori sono spesso anche compositori, come i pionieri Edgar Varèse, Karlheinz Stockhausen, John Cage e Pierre Boulez, tra i fondatori di una scuola creata nel 1976 per esplorare e applicare le nuove tecnologie computerizzate. 
  
Edgar Varèse
  
Karlheinz Stockhausen

John Cage
  
Pierre Boulez
        
Il primo strumento elettronico, il theremin, fu inventato intorno al 1919 dallo scienziato russo Termen. Esso era costituito da un altoparlante in grado di emettere segnali a frequenza radio con intonazione variabile in funzione della distanza delle mani dell'esecutore da un'antenna. Il suo suono fu molto popolare nei primi film di fantascienza e venne utilizzato, tra gli altri, da Varèse. Il compositore John Cage è stato uno dei primi a utilizzare amplificatori, oscillatori e segnali radio nelle esecuzioni dal vivo negli anni '40.
  
Il theremin


                         
In_seguito anche Stockhausen incise su nastro alcune musiche sintetizzate. Varèse è stato forse il primo ad associare la musica elettronica su nastro all'orchestra, mentre Terry Riley è ricorso alle tecniche di registrazione per ripetere e sovrapporre i suoni e nei concerti utilizza più registratori con diverse riproduzioni creando sovrapposizioni musicali.
  
LA TECNICA

Il sintetizzatore produce un'ampia varietà di suoni. La maggior parte dei sintetizzatori ha una tastieracollegata ad un amplificatore e a dei diffusori.
  




La_musica elettronica può essere composta su un computer grazie a mouse e tastiera (sotto). La musica può essere modificata, riprodotta e perfino cambiata in alcuni punti della partitura.
  









ESTENSIONI MUSICALI

Elettronicamente è possibile generare qualsiasi suono; le le note più alte e più basse di uno strumento  elettronico si estendono oltre quelle percepibili dall'orecchio umano.
   
POSIZIONE NELL'ORCHESTRA

Gli strumenti elettronici non fanno parte dell'orchestra sinfonica e la loro posizione è meno importante rispetto a quella degli strumenti acustici. ll loro volume infatti è regolabile e il suono da essi prodotto è determinato dal posizionamento degli altoparlanti e non dagli strumenti stessi.
   
LA FAMIGLIA DEGLI STRUMENTI ELETTRONICI

Gli strumenti elettronici comprendono l'organo e il piano elettronici, i sintetizzatori, i campionatori e  i computer, oltre a strumenti per effetti speciali come i generatori di eco.




VEDI ANCHE GLOSSARIO MUSICALE

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


Nessun commento: