domenica 29 settembre 2013

LA CREAZIONE DEL MONDO (The creation of the world - La création du monde) - Darius Milhaud





Darius Milhaud (Aix-en-Provence, 1892 - Ginevra, 1974). Completati gli studi musicali a Parigi, Milhaud inizia un'instancabile attività di compositore, direttore d'orchestra e pianista in tutto il mondo. 

La sua musica, che utilizza ritmi sempre molto complessi e combinazioni politonali, è caratterizzata da un'ironia che si esprime attraverso melodie fantasiose e libere da schemi formali. 

All'interno della sua vastissima produzione ricordo i balletti Le boeuf sur le toit e La création du monde, le dodici Sinfonie e la musica da camera.





LA CRÉATION DU MONDE
Darius Milhaud
Tipo di composizione  - Balletto
Numero d'opera - Op.81a
Epoca di composizione - 1923
Prima esecuzione - Theatre des Champs-Elysees, Parigi, 25 ottobre 1923
Dedica - Paul Collaer e Roger Désormière
Durata media  - 18 minuti circa


Organico
1 saxofono contralto, 2 flauti, oboe, 2 clarinetti, fagotto, corno, 2 trombe, trombone, pianoforte, batteria, 2 violini, violoncello e contrabbasso (soli)


Movimenti 

Il balletto si compone di 6 movimenti senza soluzione di continuità, 
per una durata approssimativa di 18 minuti. 
I movimenti sono:
Ouverture
Il Caos prima della Creazione
Il dissolvimento dell'oscurità e la creazione di piante e animali
La creazione di uomo e donna
La passione fra l'uomo e la donna
Coda con il bacio e la nascita della primavera

L'argomento di questo balletto dal titolo La création du monde (La creazione del mondo), composto nel 1923, è appunto la creazione del mondo come viene raccontata dalla mitologia africana. La composizione è influenzata dalle sonorità e dai ritmi del jazz.

Il brano inizia in modo pacato e misterioso per descrivere il caos primordiale: una lenta e ampia melodia, eseguita dal sassofono, e accompagnata da un'altra melodia formata da note più veloci e ripetute dagli archi e, talvolta, da un breve motivo suonato dalle trombe. 
L'entrata del trombone caratterizza un momento  più movimentato e politonale.


Nessun commento: