sabato 31 agosto 2013

DON'T LET ME BE MISUNDERSTOOD - Joe Cocher (Testo, traduzioe e video)

Joe Cocker al Festival di Woodstock (1969)






DON'T LET ME BE MISUNDERSTOOD 
Joe Cocher

Baby, do you understand me now, 
Sometimes I feel a little mad. 
But, don't you know that no one alive can always be an angel. 
When things go wrong I feel real bad. 

I'm just a soul whose intentions are good, 
Oh Lord, please don't let me be misunderstood. 

Baby, sometimes I'm so carefree, 
With a joy that's hard to hide. 
And sometimes it seems that, all I have to do is worry 
And then you're bound to see my other side. 

I'm just a soul whose intentions are good, 
Oh Lord, please don't let me be misunderstood. 

If I seem edgy, 
I want you to know, 
That I never mean to take it out on you. 

Life has its problems, 
And I get my share, 
And that's one thing I never mean to do, 

'Cause I love you, 
Oh, 

Oh, oh, oh, baby - don't you know I'm human. 
I have thoughts like any other one. 
Sometimes I find myself, Lord, regretting, 
Some foolish thing - some little simple thing I've done. 

I'm just a soul whose intentions are good, 
Oh Lord, please don't let me be misunderstood. 
Oh Lord, please don't let me be misunderstood. 
Oh Lord, please ndon't let me be misunderstood. 
   

   
Baby mi capisci adesso 
a volte mi sento un po' matto 
Ma, non lo sai che nessuno in vita può essere sempre un angelo.
Quando le cose non bene mi sento veramente male.

Oh, ma io sono solo un'anima le cui intenzioni sono buone,
Oh signore, per favore non vorrei essere frainteso.

Sai, a volte sono così spensierato 
con una gioia che è difficile da nascondere 
poi a volte sembra che tutto quello che devo fare è preoccuparsi
E poi sei destinato a vedere l'altro lato.

Oh, ma io sono solo un'anima che le intenzioni sono buone 
Oh signore, per favore non vorrei essere frainteso.

Se sembro nervoso voglio che tu sappia 
Non ho intenzione di prendermela con te
la vita ha i suoi problemi e io ho la mia parte 
ma questa è una cosa che non ho nessuna intenzione di fare 
perché ti amo 

Adesso sai che sono umano 
ma ho i miei difetti come tutti gli altri 
ma a volte mi ritrovo 
tutto solo a pensare 
tutte le sciocchezze che ho fatto. 

Oh, ma io sono solo un'anima che le intenzioni sono buone 
Oh signore, per favore non vorrei essere frainteso.


 Joe Cocher , all'anagrafe John Robert Cocker
(Sheffield, 20 maggio 1944), è un cantante britannico
  
Tratta  dal primo album del '68, Don't Let Me Be Misunderstood è un classico ciclicamente riproposto da molti artisti (Don't Let Me Be Misunderstood è un brano musicale scritto da Bennie Benjamin, Gloria Caldwell e Sol Marcus per la cantante e pianista Nina Simone, che la registrò per la prima volta nel 1964. In seguito Don't Let Me Be Misunderstood è stata registrata o eseguita da numerosi artisti nel corso degli anni, ma è conosciuta principalmente per la registrazione del 1965 in chiave blues-rock dei The Animals, e nella sua reinterpretazione disco del 1977 dei Santa Esmeralda.). 

Qui Cocker è accompagnato dalla prima formazione della Grease Band comprendente Kenny Slade alla batteria, Chris Stainton al basso, Tommy Eyre (importante il suo fraseggio a metà brano) all'organo e Henry Mc Cullough alla chitarra. 

Don't Let Me Be Misunderstood è una canzone legata indissolubilmente alla voce magnetica di Cocker.

Nessun commento: