sabato 25 maggio 2013

STRUMENTI MUSICALI - IL SASSOFONO (The saxophone)


   
...........Il sassofono è uno degli strumenti principali delle bande militari e dei complessi iazz. 
Quello contralto fece le sue prime apparizioni in un'orchestra classica nell'opera lirica Amleto di C. Thomas e nell'Arlesiana di Bizet.
Il sax contralto viene comunque prevalentemente usato nei gruppi jazz e nelle orchestre da ballo.

II sassofono fu inventato nel 1840 dal belga A. Sax, come evoluzione di un clarinetto, realizzato in ottone e dotato di tubo conico anzichè cilindrico.
Per molto tempo il sassofono fu esclusivamente utilizzato nelle bande militari, in sostegno ai clarinetti, comparendo  solo raramente nella  musica classica. 

Le partiture più celebri per sassofono solista sono state composte per il sax contralto, come il Concerto di Glazunov, dedicato al grande sassofonista S. Rascher.
Jaques Ibert e Prokofiev composero entrambi opere per sax, mentre Stockhausen utilizzò un sax baritono, un sax contralto e un sax tenore nel suo pezzo corale Carré.

Di grande valore è stata l'influenza dello strumento sulla musica jazz, grazie alle potenzialità di intensità e versatilità sonora.


  

SAX CONTRALTO
Nota più alta
Il La, oltre un'ottava e 1/2 sopra il Do

Nota più bassa
Il Re bemolle, quasi un'ottava sotto il Do centrale


   

SAX TENORE
Nota più alta
Il Mi, oltre un'ottava sopra il Do centrale

Nota più bassa

Il La bemolle, un'ottava e 1/3 sotto il Do centrale


Nella famiglia del sassofono sono presenti il soprano, il contralto, il tenore, il baritono e il basso.




Il sassofono è solitamente appeso a una tracolla. 
Le dita della mano sinistra azionano i tasti più vicini all'imboccatura.





L'ancia poggia sul labbro inferiore dell'esecutore, che trattiene l'imboccatura con i denti e le labbra.




POSIZIONE DEL SASSOFONO NELL'ORCHESTRA


........Il sassofono non è sempre presente nell'orchestra. Si trova solitamente insieme ai clarinetti.
Spesso i clarinettisti sono anche sassofonisti.





Charlie 'Bird' Parker (1920- 1955) leggendario solista di sax contralto, fu il padre del bebop a cui Jobn Harle, compositore inglese, dedicò 16 concerti per sassofono.




VEDI ANCHE GLOSSARIO MUSICALE

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z




Nessun commento: