venerdì 24 maggio 2013

L'ARLESIANA - SUITE N° 1 e N° 2 - Georges Bizet

Georges Bizet 
  
Georges Bizet scrisse queste musiche di scena per un opera teatrale dello scrittore Alphonse Daudet nel 1872. Il dramma di Daudet non ebbe successo ma la musica conobbe una tale popolarità da dare vita a una prima suite arrangiata dallo stesso Bizet e ad una seconda postuma (1879) realizzata dall'amico Ernest Guiraud.  

L'Arlesiana narra della tragedia di un amore non corrisposto, nel quale il giovane innamorato di una fanciulla di Arles, in Provenza (l'Arlesiana del titolo), si suicida in preda alla disperazione. 
  
   

    
SUITE N° 1

Nel Preludio  viene creata l'atmosfera in cui si svilupperà il tema di apertura: una marcia carica di tensione che preannuncia una serie di variazioni altisonanti. Si odono quindi le note singhiozzanti del sassofono, a cui si aggiunge il respiro degli archi che accentuano l'atmosfera di tristezza.
L'Adagietto è un movimento semplice e ricco al tempo stesso, pieno di delicati accenti tragici. Le sonorità che si odono nell'aria richiamano quasi un inno risolutivo, ma Bizet non intravede alcun sollievo e il movimento, inizialmente pacato e poi sempre piir intenso, si avvia alla sua muta conclusione. 
Per contro, il Carillon è una evocazione a ritmo di danza del suono delle campane, accompagnate dagli archi e dal corno. 
  
    
SUITE N° 2

Nella Pastorale riecheggiano i suoni della campagna della soleggiata Provenza, mentre la Farandola riprende il tema del Preludio, che qui approda a una danza molto vivace.


L'ORGANICO


L'organico orchestrale delle musiche di scena è costituito da: 2 flauti, oboe (con obbligo di corno inglese), clarinetto, 2 fagotti, 1 sassofono contralto, 2 corni, tamburello basco, timpani, 7 violini, 1 viola, 5 violoncelli, 2 contrabbassi, pianoforte, armonium (per accompagnare i cori dietro le quinte).
L'organico orchestrale delle suite è costituito da: 2 oboi, 2 flauti, 2 fagotti, 2 clarinetti, 1 sassofono contralto, 4 trombe, 3 tromboni, 4 corni, tamburo, tamburello basco, timpani, arpa e archi.


VEDI ANCHE . . .


Sta............................



   

Nessun commento: