giovedì 31 gennaio 2013

IL POETA - Marina Arcangeli (Testo, commento e video)


     
 ...IL POETA
Parole di Marco Luberti
Canta: Marina Arcangeli
Sanremo 1989 

Chissà perché nasce un poeta,
quel figlio di una notte inquieta,
quel figlio di una mezzoretta,
c'è poco tempo, lui mi aspetta,
quel figlio di una scampagnata,
di una frenata ritardata,
di una bottiglia troppo vuota
o della solita serata.
Chissà perché nasce un poeta,
forse per quella notte lieta
di due ragazzi troppo seri,
per la scintilla nei pensieri
che accende in cielo qualche stella,
per questa luna troppo bella,
per lo sfiorarsi di due mani,
per frasi tipo "dai, rimani",
per corpi lisci come seta,
ecco perché nasce un poeta.

Chissà perché vive un poeta,
quel figlio di una stornellata,
di una parola disperata
che nella rima si è baciata,
di una parentesi ormai chiusa
dentro alla storia di una sposa,
di qualche apostrofo un po' rosa
nascosto dietro ad una scusa.
Chissà perché vive un poeta
con quella sabbia tra le dita,
le scarpe a un palmo dalla strada
e gli occhi pieni di rugiada,
chissà perché vive un poeta,
chissà perché passa la vita
a raccontarci storie strane
piene di ladri e di donnine,
per dare un senso a questa vita,
ecco perché vive un poeta.

Chissà perché muore un poeta,
chissà perché lascia la vita
sopra la punta dei suoi piedi,
prima era qua, poi non lo vedi,
chissà perché poi di un poeta
resta una pagina ingiallita,
lui se n'è andato all'improvviso
con un saluto e un bel sorriso
per inseguire una cometa,
ecco perché muore un poeta.

  

     
Marina Arcangeli è una cantante nata a Bologna il 17 marzo del 1956). Tramite un concorso indetto dalla Rca entra nei primi anni Settanta a far parte della Schola Cantorum. Insieme con Luisella Mantovani, Marilyn Gates e Annie Robert, la Arcangeli diventa una delle voci femminili della formazione condotta dal maestro Fulvio Rendine, e dai produttori Marco Luberti e Paolo Dossena. Sciolto il gruppo avvia a metà degli anni Ottanta la sua carriera solista. Pubblica due album e nel 1989 partecipa al Festival di Sanremo presentando la canzone Il poeta arrivando alla finale nella categoria degli emergenti. 



Discografia 

1977 - Sei ottavi (duetto con Rino Gaetano contenuto nell'album Aida)
1983 - Marina Arcangeli
1983 - Via/Girotondo (singolo)
1984 - Io amo
1989 - Il Poeta (singolo)
1989 - Il Viaggio (singolo)


Sta............

    


1 commento:

ocramm18 ha detto...

Brava!La conosco come componente della Schola Cantorum..inconfondibile, nei loro lavori ben riconoscibile.In quel contesto ha dato sembre delle buone interpretazioni..e mi dispiace che
purtroppo le loro incisioni sono rare...l'ultimo..del 1995..6. Ottimo lavoro, le loro cover
spesso rimesse a nuovo come nuove.E' un vero peccato averli persi, anche se numericamente
ridotti rispetto ai primi tempi, le loro voci per me ..come un' orchestra di voci, Sia in cori
diversi a seconda delle voci piu' adatte in quelle parti cantate, cosi in momenti da solisti.Lei delicata ..e nota sensuale del gruppo '' mi ricordo l' applauso a San Remo..quando entro in scena..sensuale con la gonna aperta da un lato che lasciava intravedere l' intero arto.
La sua voce riconoscibile.Cosi anche quelle di altri specialmente quando il gruppo si è ridotto.Purtroppo..nell' ultimo CD Schola Cantorum Ora..lei non c'è.
Marina Arcangeli-Solista.Meritava un vero successo,ha pubblicato poco..ma tutto di qualità,
Valido! LP ...con tutti i brani che contiene..Via..Ragazza di strada..Girotondo,Sporcati..e
un Tempo di morire..da ricordare! Il Qdisc..all' avanguardia..stile personale..Fino al
Poeta.per me è da considerare fra i brani da ricordare nel tempo.Delicata interpretazione.Anche qui mi meravigliò l' indifferenza del pubblico.DISCOGRAFICI..ridateci Marina