lunedì 12 marzo 2012

POVERO MATTEOTTI (Testo, video discorso Matteotti)

Giacomo Matteotti
POVERO MATTEOTTI
A cura di Giuseppe Vettori


Povero Matteotti,
te l'hanno fatta brutta
e la tua vita
te l'han tutta distrutta!

E mentre che moriva,
morendo lui dicea:
"Voi uccidete l'uomo
ma non la sua idea".

E mentre che moriva,
con tutto il suo eroismo
gridava forte forte:
«Evviva il Socialismo!»

Vigliacchi son,
l'han fatto assassinare!
Noialtri proletari
lo sapremo vendicare.

..............................
 Video dell'ultimo discorso di Giacomo Matteotti (dal film "il Delitto Matteotti")
   
POVERO MATTEOTTI è una canzone popolare che esprime lo sdegno per l'assassinio di Giacomo Matteotti, segretario del PSU (giugno 1924), rapito e ammazzato da un gruppo di squadristi incaricati da Mussolini. Le reazioni popolari, che pure ci furono, non risultarono decisive soprattutto a causa del cieco legalitarismo di gran parte dei dirigenti antifascisti, che preferirono attendere le soluzioni politiche dal re piuttosto che appoggiarsi alle masse per spazzar via il fascismo. Così, nonostante i tentativi dei PCI (era segretario Antonio Gramsci), fu lasciato passare il momento favorevole; la paura che Mussolini ebbe nei mesi successivi al delitto gli ispirò - una volta messo al sicuro il regime con l'appoggio della monarchia e del Vaticano - i provvedimenti speciali del gennaio 1925, portandolo persino ad assumersi in Parlamento la responsabilità morale per tutti i crimini squadristi.
La versione che qui si presenta è stata raccolta a Milano dalla voce di Mario De Micheli; deriva probabilmente da una canzone dalla stesso titolo (raccolta a Trino Vercellese), ricalcato da Ivan Della Mea per il disco Canti e inni socialisti.
Testi, musiche e notizie su questo e su altri canti popolari su Matteottí sono riportati - a cura di S. Liberovici ed E, Jona - nel n. 23 (marzo 1960) della rivista  “Il contemporaneo”.


VEDI ANCHE . . .





Sta... per sempre....

1 commento:

TheSweetColours ha detto...

non la conoscevo!