sabato 31 marzo 2012

ENZO AVITABILE - Sassofonista e cantante




__Enzo Avitabile è un sassofonista e cantante, nato a Napoli nel 1955.
Si è avvicinato alla musica da autodidatta, iniziando a suonare il sassofono all'età di dieci anni. Successivamente Avitabile perfeziona i suoi studi musicali, diplomandosi al conservatorio di Napoli in flauto e al tempo stesso inizia una ricca attività di session man nei locali notturni napoletani, entrando a far parte degli Showmen di James Senese. 
Come turnista comincia a farsi apprezzare in tutta Italia e collabora quindi con Peppino di Capri, Gianni Morandi, Pino Daniele ed Edoardo Bennato, mentre con i suoi fratelli conduce una band rigorosamente orientata verso la musica nera, il soul e il funk. 
Nel 1982 esce il suo album d'esordio, “Avitabile”, una piacevole miscela di musica nera e cultura partenopea, al quale nel 1983 fa seguito il disco del suo primo successo a livello nazionale, “Meglio soul”, dove con ironia e molto ritmo mette meglio a fuoco il suo stile. Con questo disco che vede la partecipazione, in un brano, di Richie Havens vince anche la Vela D'Oro. 
Durante l'estate del 1984 Avitabile prosegue la sua attività concertistica e durante alcuni concerti in Italia incontra James Brown, con il quale improvvisa alcune jam session. Dopo questa esperienza Avitabile realizza il suo nuovo album, “Correre in fretta”, ancora un disco di soul italiano, con testi ridotti all'essenziale e grande spazio per la musica, per il funk, il jazz, la melodia. 
Nel 1986 esce “Sos brothers”, nuovo capitolo di un'avventura che vede accanto a Enzo il fratello Rino al basso, il sassofonista Roberto Fix e gli altri musicisti della scena napoletana che da sempre gli sono al fianco. L'album, che ha una bella copertina disegnata da Andrea Pazienza, mostra un Avitabile aperto verso l'influenza della musica africana, oltre che dell'abituale funk, tendenza questa che viene confermata anche da “Alta tensione”, album inciso nel 1988, che vede la collaborazione del percussionista africano Xavier Jouvelet. 
La grande attenzione di Avitabile per tutte le forme della musica nera viene confermata nel 1989 da un singolo nel quale il musicista napoletano collabora con Afrika Baambataa, uno dei 're' del rap afroamericano. 
Il 1990 si apre con un nuovo lavoro discografico e con una svolta nella sua produzione musicale: il nuovo album, “Stella dissidente”, è preceduto da un singolo d'impostazione decisamente più melodica anche se il disco non rinnega nulla del funk e del soul della produzione precedente. 
Come “soul brother” nazionale Enzo Avitabile non ha davvero rivali. Predicatore del funk e del soul in maniera addirittura maniacale, ha saputo costruirsi pian piano uno stile, partendo dall'emulazione dei modelli stranieri, arricchendo il tutto con le emozioni della sua natura partenopea, e allargando man mano il campo dei suoi interessi all'Africa, al jazz, al rap e alla melodia. Dotato di una buona inventiva, sassofonista grintoso e mediocre cantante, è arrivato forse tardi alla maturità, ma con un'energia e una passione davvero ammirevoli.

Avitabile (Pdu, 1982)
Meglio soul (Emi, 1983)
Correre in fretta (Emi, 1984)
Sos brothers (Costa Est Emi, 1986)
Alta tensione (Costa Est Emi, 1988)
Stella dissidente (Costa Est Emi, 1990).


Sta...per sempre....

1 commento:

TheSweetColours ha detto...

non lo conosco...