mercoledì 18 gennaio 2012

1 - IL RINASCIMENTO – LA MUSICA (The Renaissance - The music)


   
Anche in campo musicale durante il Rinascimento ebbe luogo una trasformazione dei contenuti e delle forme. Se per la storia della musica non si poteva parlare propriamente di riscoperta dell'antichità classica, per la mancanza di testimonianze riguardanti la musica greca e romana, è innegabile che lo studio della filosofia e delle arti classiche assieme all'interesse per la matematica e la fisica condusse i musicisti a porsi nuovi problemi di teoria musicale (studio del ritmo e dell'armonia), che ebbero come risultato la dissoluzione della polifonia tradizionale e l'affermazione del basso continuo (accompagnamento strumentale). Inoltre si affermò la pratica della trascrizione per strumenti delle musiche vocali. 
Questo adattamento strumentale comportò la nascita di un nuovo sistema di notazione (intavolatura) e di nuove forme musicali completamente autonome (capriccio, fantasia, sonata) e destinate solo all'esecuzione strumentale (toccata, preludio).

Diversamente dalla polifonia, in cui l'attenzione dedicata alle voci e al loro intreccio rendeva incomprensibile il testo, si cercò in questo periodo una semplificazione della scrittura musicale che aveva come scopo la subordinazione della musica ai valori del testo, di cui essa doveva rendere gli effetti poetici e illustrare gli stati d'animo. Si preferì per questo lasciare spazio ad una sola delle voci che dominava le altre, situate in secondo piano e spesso raccolte sul basso continuo con funzione di accompagnamento (monodia accompagnata).

La nuova concezione laica della vita e l'interesse dei principi per le arti determinarono l'affermazione delle forme musicali profane che, da semplice intrattenimento, divennero vere e proprie composizioni artistiche per nulla inferiori a quelle sacre.
  

Anche per la musica, l'arte del Rinascimento trova spazio nelle splendide corti italiane del Quattrocento e Cinquecento: Mantova, Roma e Venezia. 
Qui illustrati, alcuni strumenti a fiato dell'epoca: da sinistra, cromorno, bombarda e sordone

Sta .. toujour...

Nessun commento: