mercoledì 18 gennaio 2012

2 - IL RINASCIMENTO – IL MADRIGALE E MONTEVERDI (The Renaissance - The madrigal and Monteverdi)


Claudio Monteverdi
  
Nel XVI secolo i principali centri musicali furono Venezia e le corti dei principati italiani, dove si affermò il madrigale, breve componimento musicale polifonico, il cui testo era una poesia in volgare musicata con attenzione all'aderenza della musica al testo.
Il più grande compositore di madrigali fu Claudio Monteverdi (1567-1643).
La grande produzione di musica profana di intrattenimento del primo Cinquecento dimostra che nel mondo musicale era avvenuto un importante cambiamento: il musicista non scriveva più per dimostrare le sue teorie o per un gruppo ristretto di intenditori, ma si preoccupava dei gusti del pubblico che doveva intrattenere. La tecnica musicale era subordinata al testo e si ricercavano effetti musicali che risultassero gradevoli per l'ascoltatore.
Un esempio di questo è la ricerca musicale di Monteverdi, volta al raggiungimento di un linguaggio musicale che, grazie alla aderenza fra musica e parole, fosse estremamente espressivo.
La numerosa produzione madrigalistica di Monteverdi permette di osservare lo sviluppo di questa forma musicale fino alle sue elaborazioni più complesse che segnano il passaggio dal Cinquecento al Barocco.
  
Durante il Rinascimento, il liuto ebbe grande popolarità in Italia, ove vennero composti per la prima volta componimenti a lui dedicati
  





Sta... per sempre...

Nessun commento: