lunedì 18 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - MINUETTO (Musical Compositions - Minuet)



COMPOSIZIONI MUSICALI 

MINUETTO

Il minuetto è una danza moderata in tempo ternario, apparsa per la prima volta alla corte del giovane Re di Francia Luigi XIV, intorno al 1660.
Dalle origini fino alla fine del Settecento, questa danza elegante ha goduto di una notevole popolarità presso l'aristocrazia. I ballerini eseguivano una sequenza complicata di piccoli passi e quindi avanzavano in cerchio a zig-zag. 
Lully il compositore di corte di Luigi XIV, scrisse decine di minuetti per soddisfare la passione  del Re per la danza. 

Il gusto per il minuetto si diffuse variazioni secondo gli usi locali. Oltre alla sua grande popolarità, l'importanza del minuetto si deve alla sua introduzione nel tardo periodo classico nei nuovi generi musicali (la sonata, il quartetto d'archi, la sinfonia) e costituisce solitamente il terzo movimento.

Quasi dimenticato nell'Ottocento, questa danza fu ripresa nel Novecento da compositori come Ravel e Béla Bartók.


MINUETTI FAMOSI


1761 - Minuetto da Don Giovanni, Gluck

1772 - Minuetto  da Sinfonia n. 44, Haydn

1 775 - Minuetto da quintetto per archi, Boccherini

1787 - Minuetto da Don Giovanni, finale Atto 1, Mozart

1802 - Minuetto da Sonata n.3 per pianoforte, Beethoven

1873 - Minuetto da Quintetto in La minore op. 51,2, Brahms

1909 - Minuet sur le nom de Haydn, Ravel

1920 - Minuetto da Pulcinella, Stravinskij


COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO CANONE - CANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIA MESSA - MINUETTOMUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIO - OUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEM SINFONIA - SINGSPIEL - SUITE - TOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 

VEDI ANCHE . . .

GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z





sabato 16 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - REQUIEM (Musical Compositions - Requiem)



COMPOSIZIONI MUSICALI 

REQUIEM
  

Il requiem è una preghiera cattolica per i defunti, accompagnata da una musica che riflette la solennità dell'occasione. Molti celebri compositori hanno scritto partiture per messe di requiem: dal franco-fiammingo del XIV secolo J. Ockeghem a Mozart, che ne scrisse uno dei più celebri poco prima di morire. 
Nell'Ottocento si affermò la tendenza a comporre requiem di forte impatto teatrale, spesso rappresentati in un'ambientazione non religiosa, con ampi organici vocali e orchestrali. Berlioz nel 1837 e Verdi nel 1874 furono forse quelli che più si spinsero in questa direzione. Il Requiem di Verdi, in particolare, è una delle composizioni eseguite più frequentemente, così come quello di Fauré dalla vena  serenamente melodica. 
In epoca più recente il War Requiem di Britten è considerato un'opera pacifista, composta nel 1961 per la consacrazione della Cattedrale di Coventry.


REQUIEM FAMOSI

1470 - Ockeghem (coro maschile)

1789 - Paisiello (solisti, coro,orchestra)

1791 - Mozart (solisti, coro, orchestra)

1816 - Cherubini, (coro, orchestra)

1837 - Berlioz, Grande messe des morts (solisti,coro, orchestra)

1868 - Brahms, Requiem tedesco (solisti, coro, orchestra)

1871 - Liszt (solisti, coro, organo)

1874 - Verdi (solisti, coro, orchestra)

1887 - Fauré (solisti, coro, orchestra)

1890 - Dvořák, (solisti, cor, irchestra)

1961 Britten, War Requiem (solisti, coro, voci bianche, orchestra)


COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO CANONE - CANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIA - MESSA - MINUETTO  - MUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIO - OUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEMSINFONIA - SINGSPIEL - SUITE - TOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 


GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


VEDI ANCHE . . .


giovedì 14 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - MARCIA (Musical Compositions - March)



COMPOSIZIONI MUSICALI 

MARCIA

La marcia è un brano musicale concepito per accompagnare il ritmo del passo nelle marce militari o nelle processioni. Il tempo può variare dal lentissimo (marcia funebre) al molto veloce ('Un due, un due').
In funzione della finalità e del ritmo prescelto sono stare composte marce militari (Lully e Schubert), funebri (ChopinBeethoven), trionfali (Verdi) e nuziali (Mendelssohn Wagner ). 
Alla fine del Settecento Lully iniziò a comporre marce per le armate francesi e da allora molti grandi compositori si sono cimentati in questa forma compositiva, come ad esempio Haydn con il movimento lento della Sinfonia 'Militare' n. 100.
Anche Verdi e Wagner inserirono nelle loro opere alcune marce processionali.


MARCE FAMOSE

1663 - Marce militari composte per Luigi XlV, Lully

1784 - Marcia turca K331, Mozart 

1792 - La Marsigliese, marcia militare delle armate della Rivoluzione Francese (oggi inno nazionale francese), Rougel de Lisle

1801 - Marcia funebre, da Sonata per pianoforte op. 26, Beethoven

1818 - Marcia militare op. 51, Schubert


1850 - Marcia nuziale da Lohengrin, Wagner 



COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO CANONE - CANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIAMESSA - MINUETTO  - MUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIO - OUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEM - SINFONIA - SINGSPIEL - SUITE - TOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 


GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


VEDI ANCHE . . .

mercoledì 13 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - CANONE (Musical Compositions - Canon)

  
COMPOSIZIONI MUSICALI 

CANONE

Il canone è una forma di contrappunto musicale basato sulla ripetizione di una melodia che si sovrappone a intervalli regolari. La sua forma più semplice è il canone perpetuo, in cui una voce inizia la melodia, poi subentra un'altra voce che ripete esattamente la stessa melodia, poi un'ulteriore voce e così via. 

La canzone Fra Martino è un esempio di canone perpetuo. 

Analogo alla fuga, anche il canone fu un elemento centrale della tradizione musicale europea dal Rinascimento al Barocco.

Le celebri Variazioni Goldberg di J.S. Bach contengono alcuni originalissimi esempi di partitura per canone, mentre il Canone e giga in Re del suo predecessore tedesco, Johann Pachelbel, è tuttora uno dei brani concertistici più eseguiti. 

Le strette regole del canone incontrarono scarso favore nel periodo del Classicismo e del Romanticismo, ma questa rigorosissima forma fu ripresa dai compositori sperimentali del Novecento, come Webern e Boulez.


CANONI FAMOSI

1300 circa - Sumer is icumen in, Anonimo

1450 - Agnus Dei, Dufay

1490 circa -  Ave Maria, Josquin Desprez

1624 - Tabulatura nova, Scheidt

1689 - Artifici musicali, G.B. Vitali

1695 - Canone e giga in Re, Pachelbel

1742 - Variazioni Goldberg, Bach (la terza variazione di ogni serie è un canone)

1747 - L'offerta musicale,  Bach

1886 - Sonata per violino e pianoforte, Franck

1934 - Concerto op.34, Webern

1954 - Le Marteau sans maître, Boulez


COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO - CANONECANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIA - MESSA - MINUETTO  - MUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIO - OUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEM - SINFONIA - SINGSPIEL - SUITE - TOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 


GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


VEDI ANCHE . . .

martedì 12 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - SUITE (Musical Compositions - Suite)




COMPOSIZIONI MUSICALI 

SUITE

La suite affonda le sue radici nel XVI secolo, quando era una composizione strumentale costituita da più movimenti di danza, dall'andamento ritmico spesso contrastante come la solenne pavana e la vivace gagliarda. Con il mutare delle mode furono aggiunte altre danze in gruppi di tre e quattro, spesso con un preludio o un'ouverture introduttiva.
La suite raggiunse il suo massimo valore nell'età barocca con le composizioni di Händel e di Bach; quest'ultimo pur nella varietà delle forme, creò una successione di danze lenta-veloce-lenta-veloce, con l'aggiunta di un'altra danza sul tipo del minuetto o della gavotta
Divenendo gradualmente più complessa, la suite finì con il preludere alla sonata da cui fu in seguito sostituita. Nell'Ottocento alcuni compositori ripresero il genere della suite in forma diversa, creando delle suites di danze popolari liberamente accostate (come ad esempio le danze slave del compositore boemo Antonín Leopold Dvořák), o per eseguire nei concerti dei pezzi originariamente inseriti nei loro balletti e nei loro melodrammi.


SUITES FAMOSE

1529 - Raccolta di danze, Ettaignant

1614 - Due balletti, Frescobaldi

1617 - Banchetto musicale, Schein

1700 - Sonate op. V, Corelli

1717 - Musica sull'acqua, Händel 

1717 - Quattro suites per orchestra, Bach

1872 - L'Arlesiana, Bizet

1885 - Suite Holberg, Grieg

1890 - Suite Bergamasque, Debussy

1892 - Suite da Lo schiaccianoci, Tchaikovsky


1910 - 3 Suites da L'uccello di fuoco,  Stravinskij


COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO CANONE - CANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIA MESSA - MINUETTO  - MUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIO - OUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEM - SINFONIA - SINGSPIEL - SUITETOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 


GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


VEDI ANCHE . . .



lunedì 11 giugno 2018

COMPOSIZIONI MUSICALI - ORATORIO (Musical Compositions - Oratorio)



  
COMPOSIZIONI MUSICALI 

ORATORIO

L'oratorio è una forma musicale di ampio respiro che richiede il contributo dell'intera orchestra, del coro e dei solisti. Il termine deriva dal nome degli edifici nei quali venivano svolti gli esercizi spirituali nell'età della Controriforma. 

L'oratorio, inteso come genere musicale, sorse nel 1517 a Roma, quando un gruppo di laici
e religiosi organizzò degli incontri per ascoltare sermoni e cantare litanie. 
Negli anni intorno al 1630 divenne un genere musicale di grande successo grazie soprattutto a G. Carissimi, che lo fece diventare una composizione eseguita in forma di concerto, stilisticamente affine all'opera con arie, recitativi e una trama ben delineata, priva però di scene e costumi. 
Il modello italiano fu utilizzato nei secoli successivi da tutti i più grandi musicisti: Händel, Haydn, BeethovenMendelssohn, Liszt.


ORATORI FAMOSI

1650 - Jephte, Carissimi

1660 - Storia di Natale, Heinrich Schütz

1675 - S. Giovanni Battista, Stradella

1694 - Giuditta, Scarlatti

1716 - Judita triunphans, Vivaldi

1731 - La fenice sul rogo, Pergolesi

1733 - Oratorio di Natale, Bach

1742 Messia, Händel

1771 - Betulia liberata, Mozart 

1798 - La Creazione, Haydn

1803 - Cristo sul Monte degli Ulivi,  Beethoven

1846 Elias, Mendelssohn

1854 - L'Enfance du Christ,  Berlioz

1875 - Le Déluge, Saint-Saëns 

1928 - Edipo Re, Stravinsky


COMPOSIZIONI MUSICALI
ANTHEM - ARIA - BALLETTO CANONE - CANTATA - CONCERTO - CORALE - DIVERTIMENTO - FANFARA - FUGA - LIEDER - MADRIGALE - MARCIA MESSA - MINUETTO  - MUSICA FOLK - MUSICA PER CINEMA - OPERA LIRICA - OPERETTA - ORATORIOOUVERTURE - PRELUDIO - RAPSODIA - RECITATIVO - REQUIEM - SINFONIA - SINGSPIEL - SUITE - TOCCATA - VARIAZIONI SUL TEMA 


GLOSSARIO DEI TERMINI MUSICALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P Q R - S - T - U - V - X - Z


VEDI ANCHE . . .